Allattamento e primi dentini – Perché alcuni bimbi mordono

Allattamento e primi dentini – Perché alcuni bimbi mordono

Dentinale


Come abbiamo già ricordato nel nostro articolo “Crescita dei primi dentini – Dagli incisivi ai molari, a ognuno il suo numero” la dentizione inizia attorno ai 6 mesi di vita del bambino, ma può cominciare anche a 3 o 4 mesi, periodo in cui il piccolo ha ancora bisogno del latte materno.
Allattamento e primi dentini, nella maggior parte dei casi, non dovrebbero scontrarsi, infatti i neonati capiscono subito che per far uscire il latte devono succhiare e non mordere.

PERCHÉ ALCUNI NEONATI MORDONO I CAPEZZOLI?
Ma può succedere che il bimbo durante l’allattamento morda il capezzolo:

per alleviare il dolore, nel caso abbia la gengiva infiammata dalla crescita dei dentini e cerchi un po’ si sollievo mordendo;
per curiosità, con la bocca i neonati esplorano e scoprono il mondo;
per richiamare l’attenzione della mamma, spesso i piccoli mordono se hanno ancora fame per ricordare di passare all’altro seno.
In ogni caso in genere il morso giunge proprio verso la fine della poppata, momento in cui la loro necessità primaria, cioè quella di nutrirsi, è stata ormai soddisfatta.

COME PUÒ REAGIRE LA NEO-MAMMA?
Nonostante il lattante non abbia ancora una dentizione completa il suo morso può essere molto doloroso, e la mamma potrebbe cominciare a vivere il momento dell’allattamento con il timore che il morso si possa ripetere.
Quindi, cosa fare in caso il piccolo morda?
Controllate sempre che il bambino sia attaccato correttamente. Nella giusta posizione il neonato succhia e deglutisce il latte ed è fisicamente impossibile che riesca a mordere. Infatti fin quando poppa ha il capezzolo completamente in bocca, per riuscire a mordere deve invece spostare la lingua e fare scivolare il capezzolo verso i denti
Osservate sempre il piccolo, cercando di anticipare l’eventuale morso. Quando è sazio tende a far scivolare il capezzolo fuori dalla bocca, questo momento è anticipato dalla tensione della mascella che cambia, quindi guardatelo bene e inserite il mignolo all’angolo della sua bocca, proprio come fate quando dovete staccarlo durante la poppata e lasciate che si stacchi. In questo modo proteggerete il capezzolo da un eventuale morso.
– Anche in caso di morso fate attenzione a non allontanare mai di scatto il bambino, in questo modo vi farete semplicemente più male e spaventerete il piccolo
– Molto probabilmente il bimbo allattato è ancora troppo piccolo per comprendere esattamente ciò che dite ma capisce molto bene il tono e l’atteggiamento che trasmettete quando parlate.
Usate il rinforzo positivo, quando poppa senza mordere coccolatelo con un abbraccio e complimentatevi.
Con questi piccoli consigli vivrete il momento dell’allattamento con serenità, pensando solo all’attimo di intimità che state vivendo con vostro figlio.