L’importanza del sonno del neonato – Sogni sereni per loro e per voi

L’importanza del sonno del neonato – Sogni sereni per loro e per voi

Dentinale


L’importanza del sonno del neonato è legata principalmente all’ormone della crescita, la somatotropina, che viene secreto soprattutto durante le ore di sonno profondo sia notturne che diurne, ma la quantità di secrezione è maggiore durante la notte.

Quindi un riposo sereno e della durata necessaria (circa 9-10 ore) favorisce un miglior sviluppo sia fisico che psichico e inoltre quando il bimbo dorme bene dormono meglio anche i genitori.

COSA FAVORISCE I DISTURBI DEL SONNO?
Quando il bimbo nasce sa già dormire, quindi non c’è bisogno che qualcuno glielo insegni, ma i suoi risvegli durante la notte sono molto frequenti e spesso ha alcune difficoltà ad addormentarsi. Entrambi gli aspetti possono essere legati a dei piccoli errori che commettono i neo-genitori:
allattare frequentemente il bambino durante il giorno, questo succede perché alcune neo-mamme offrono il seno ogni volta che il bimbo piange, anche ogni 30-60 minuti, così facendo il piccolo associa l’alimentazione alla presenza rassicurante della mamma;
allattare il bimbo per addormentarlo, il seno non dev’essere l’ultimo suo ricordo prima di dormire, perché altrimenti si trasforma nell’unico metodo per fargli prendere sonno e quindi lo richiede ogni sera;
farlo giocare e stimolarlo nel tardo pomeriggio;
cullare il bebè per conciliargli il sonno, in questo modo si abitua ad addormentarsi solo in braccio;
lasciarlo dormire troppo durante il giorno.

QUALCHE PICCOLO CONSIGLIO PER UN SONNO SERENO
Come addormentare il piccolo senza problemi? E Come fare in modo che il suo sonno sia sereno e durativo?
– abituatelo a dormire in una stanza diversa dalla vostra dai 10-12 mesi, se ciò è impossibile create un separé tra la culla e il letto matrimoniale, in modo che non vi possa vedere quando si sveglia;
– durante la cena mantenete un’atmosfera serena, evitate un tono di voce troppo alto e la televisione accesa;
– create un vostro rituale della buonanotte, ad esempio accendete la lucina notturna assieme e prendete il suo orsacchiotto preferito, questi piccoli gesti segneranno la fine della giornata e l’arrivo del momento dedicato al riposo;
– cercate di allungare il tempo tra un pasto e l’altro di almeno 4 ore, così il suo stomaco si abituerà al nuovo ritmo e non si sveglierà durante la notte per la fame;

Se si sveglia piangendo:
– per prima cosa assicuratevi che tutto vada bene: che non debba fare il ruttino o che non abbia il pannolino sporco. Una volta che avete la certezza che non abbia bisogno di niente rassicuratelo accarezzandolo, parlategli affettuosamente ma non prendetelo in braccio;
– non provate subito ad allattarlo, soprattutto se non sono passate almeno 3-4 ore dall’ultima poppata;
– se ha paura provate ad avvicinargli il suo orsacchiotto o offritegli il ciuccio, entrambi hanno un potere consolatorio;
– lasciate la porta della sua stanza aperta e una lucina accesa.

Il momento della nanna è fondamentale per il bimbo, quindi dovete impegnarvi ad abituarlo nel modo migliore, così lui crescerà meglio e voi sarete più sereni!

Categories: Coccole e dentini